TIROCINIO PER STUDENTI


Il tirocinio per studenti può essere attivato solo in presenza di una convenzione preventivamente stipulata tra l’Azienda o Ente e il Dipartimento di Economia o l’Ateneo. Il progetto formativo segue la stipula della convenzione e contiene le informazioni relative al tirocinante, all’azienda che lo ospiterà in tirocinio e al tipo di tirocinio che verrà svolto.
Deve essere consegnato all’Ufficio Tirocini firmato dal rappresentante legale dell’Azienda nel rispetto della tempistica necessaria per completare l’iter burocratico stabilita dall’Ufficio Tirocini.

Come compilare il progetto formativo


L’intestazione:
(Convenzione n …………. del ………………….
stipulata tra l’Università degli Studi di Genova e ………………….………………………)

fa riferimento alla convenzione che deve essere stata stipulata preventivamente: il numero e la data sono assegnati dall'Ateneo e inseriti dall'Ufficio Tirocini.

• La TIPOLOGIA DI TIROCINIO che il tirocinante andrà a svolgere, da barrare con una x, è la seguente:
A. Tirocinio curriculare con riconoscimento di crediti: tutti gli studenti che svolgono il tirocinio per ottenere i crediti previsti dal loro piano di studi.
Requisito minimo richiesto per attivare un tirocinio di questo tipo, esclusivamente per la Laurea triennale, è l’aver già acquisito almeno 90 Crediti Formativi Universitari.
B. Tirocinio curriculare senza riconoscimento di crediti: tutti gli studenti che svolgono il tirocinio senza necessità di ottenere il riconoscimento dei crediti.
Il tirocinante stesso sa che tipo di tirocinio intende svolgere, se lo ha inserito nel piano di studi o se intende solamente avere un’esperienza formativa.

DATI PERSONALI: il tirocinante deve fornire al soggetto ospitante le informazioni relative ai suoi dati personali specificando, oltre a luogo e data di nascita, numero di matricola e codice fiscale, anche indirizzo preciso (via, numero civico, CAP, città e Stato estero di residenza) ed indirizzo di posta elettronica privato. In caso di tirocinanti non appartenenti all’Unione Europea è obbligatorio compilare anche la parte relativa ai dati del permesso di soggiorno in corso di validità, consegnando all’Ufficio Tirocini una fotocopia del permesso stesso.

• Nell’indicare l’ATTUALE CONDIZIONE al momento della compilazione dei documenti, il tirocinante dovrà esclusivamente specificare il Corso di Laurea a cui è iscritto nel momento in cui si sta compilando il progetto formativo.

AZIENDA OSPITANTE: I dati richiesti sono indispensabili per poter attivare correttamente la copertura assicurativa per il tirocinante: SENZA LA COMPILAZIONE ESATTA DEI DATI SEGUENTI IL TIROCINANTE NON È ASSICURATO PER IL SUO PERIODO DI STAGE
Bisogna indicare la ragione sociale completa del Soggetto Ospitante.
A. Sede del tirocinio deve essere indicato l’indirizzo completo: via, cap, città. Se sono previste più sedi/strutture di svolgimento dello stage è importante indicare dettagliatamente le sedi e i relativi indirizzi (via, cap, città).
Se sono previste trasferte urbane, regionali, nazionali e/o estere è importante indicare dettagliatamente le sedi e i relativi indirizzi nonché i giorni/orari di partenza e rientro previsti. Se non è possibile preventivare queste informazioni nel momento della compilazione del Progetto Formativo, allora è necessario inserire la seguente dicitura: “previste eventuali trasferte nazionali e/o estere che verranno comunicate di volta in volta rispettando i tempi stabiliti; in caso contrario sarà premura del Soggetto Ospitante stipulare un’assicurazione supplementare a copertura del tirocinante". Le comunicazioni di tali trasferte (data e orario di partenza/ritorno, indirizzo della sede della trasferta, nome del tutor aziendale che accompagna o del suo delegato, mezzi utilizzati per lo spostamento dalla sede del tirocinio) devono essere fatte pervenire all’Ufficio Tirocini entro le 24 ore precedenti.
B. Tempi di accesso ai locali aziendali significano i giorni (es. dal lunedì al venerdì) e dalle ore alle ore la fascia oraria (es. dalle 9 alle 18 ecc.) entro i quali sarà svolto il tirocinio e devono essere concordati dal tirocinante con il Soggetto Ospitante. È importante indicarli con esattezza ai fini della validità della copertura assicurativa. Solo per i tirocini curriculari con riconoscimento di crediti esiste l’obbligo di un monte ore settimanale minimo da svolgere (20 ore per almeno tre mesi); non può tuttavia essere richiesto al tirocinante di svolgere un monte ore settimanale superiore a quello previsto per i lavoratori che operano nel determinato settore di cui fa parte il Soggetto Ospitante, sulla base del loro contratto collettivo nazionale.
C. Periodo di tirocinio: le “date di inizio e fine” (gg/mm/aaaa) vanno indicate precisamente (giorno, mese, anno) tenendo conto delle scadenze indicate dall’Ufficio Tirocini, è pertanto necessario concordare preventivamente le date. Infatti in base al giorno della consegna della documentazione correttamente compilata, timbrata datata e firmata, la data di inizio stage potrà essere stabilita tenendo conto che non sarà possibile far iniziare il tirocinio prima di 2 settimane (se la Convenzione è già esistente) o 3/4 settimane (se la Convenzione è ancora da stipulare o da rinnovare) dal momento della consegna del Progetto Formativo.

ATTENZIONE: Si ricorda che il tirocinio inizia e termina seguendo le date indicate nel progetto formativo, perché la copertura assicurativa è stipulata per il periodo (data di inizio-fine/giorni della settimana/fascia oraria) stabilito. Non sono riconosciute come attività di tirocinio quelle svolte in un periodo di tempo diverso da quello riportato nel progetto formativo; in particolare l’assegnazione dei crediti si basa esclusivamente sui periodi indicati in esso. Pertanto sono possibili due diverse soluzioni:
1. prevedere già durante la compilazione del progetto formativo qualche giorno in più, in modo da avere il tempo per un eventuale recupero di ore perse;
2. chiedere una proroga del tirocinio: tale richiesta deve avvenire con almeno 2 settimane di anticipo rispetto alla data di fine tirocinio, tramite una lettera su carta intestata, timbrata e firmata, allegata alla mail. In caso di non rispetto della tempistica non sarà possibile prorogare il tirocinio.

TUTORE (indicato dall’Università degli Studi di Genova): è un Docente, in qualità di tutor, che verifichi la corrispondenza tra il progetto formativo e il percorso universitario. Deve essere contattato dal tirocinante prima della compilazione del Progetto Formativo e, alla fine del tirocinio, firmerà la relazione del tutor aziendale che attesta lo svolgimento del tirocinio ed il suo esito. Se il tirocinio non è finalizzato all’acquisizione dei Crediti Formativi Universitari, il tutor didattico del tirocinio può essere il responsabile dell’Ufficio Tirocini.

TUTORE AZIENDALE: è il tutor del Soggetto Ospitante che seguirà il tirocinante nel periodo di formazione all’interno dell’azienda (e che dovrà redigere e firmare una breve relazione sul suo avvenuto svolgimento e sul suo esito nel caso si tratti di tirocinio finalizzato all’acquisizione dei crediti formativi); deve essere indicato dal Soggetto stesso, insieme all’indirizzo email. Il tirocinante deve essere sempre seguito, guidato e monitorato da un tutor professionista in modo da poter imparare a svolgere al meglio le attività a lui affidate. Lo stesso tutor ha l’obbligo di accompagnarlo in caso di trasferte o di nominare un suo delegato.

OBIETTIVI E MODALITÀ DEL TIROCINIO vanno concordati insieme al tutore aziendale (e al tutor universitario in caso di tirocinio con riconoscimento di crediti) e trascritti nell’apposito spazio, così come le eventuali facilitazioni (rimborsi spesa, buoni pasto); è necessario specificare l’attività che sarà svolta dal tirocinante e gli obiettivi che si intendono raggiungere, le mansioni che verranno svolte e le modalità con cui saranno acquisite le nuove competenze.

TIMBRI E FIRME: Infine, il Progetto Formativo deve essere consegnato all’Ufficio Tirocini firmato dal tirocinante e dal Soggetto Ospitante e completato con il timbro dell’azienda: per il soggetto promotore firma il Direttore del Dipartimento di Economia.


Come compilare la 3° pagina (solo per l’Italia)
a cura del Soggetto Ospitante

La terza pagina è da compilarsi a cura dell’azienda.

Deve essere obbligatoriamente inserito il numero di dipendenti a tempo indeterminato.
La normativa che regola i tirocini prevede che il Soggetto Ospitante possa accogliere:
- da 0 a 5 dipendenti a tempo indeterminato non più di 1 tirocinante;
- da 6 a 19 dipendenti a tempo indeterminato non più di 2 tirocinanti contemporaneamente;
- tirocinanti in numero non superiore al 10% contemporaneamente, quando ha più di 20 dipendenti.

ATTENZIONE!
Il numero di tirocinanti inseriti all’interno della struttura, che deve essere indicato nell’apposito spazio, non deve considerare il tirocinante per il quale si compila il Progetto Formativo perché si dichiara quanti sono i tirocinanti presenti in azienda in quel particolare momento, e il tirocinante non è ancora presente. Se non sono presenti altri tirocinanti bisognerà indicare il numero 0.