Guida aggiornata il 21/07/2017


Date di svolgimento del test di accesso


Le date di svolgimento dei test vengono pubblicate sulla apposita pagina del sito del Dipartimento.

Esenzioni dal test di accesso


Corsi di studio in:
- Economia aziendale
- Economia delle aziende marittime, della logistica e dei trasporti
- Economia e commercio

Sono esonerati dal sostenimento del test di accesso per uno di questi tre corsi:
  • gli studenti che hanno conseguito un voto di maturità uguale o superiore a 90/100;
  • gli studenti immatricolati in anni precedenti in altri corsi di studio dell’Ateneo Genovese o di altro Ateneo e che chiedono l’ammissione a corsi di Economia, disponendo di almeno 12 CFU in insegnamenti convalidati corrispondenti a SSD di Economia;
  • gli studenti in possesso di Laurea o di Diploma Universitario triennale;
  • gli studenti che hanno sostenuto il test alla fine della settimana di stage del marzo 2017.
- Corso di studi in Scienze del turismo: Impresa, Cultura e Territorio
Sono esonerati dal sostenimento del test di accesso a questo corso di laurea:
  • gli studenti che hanno conseguito un voto di maturità uguale o superiore a 90/100;
  • gli studenti immatricolati in anni precedenti in altri corsi di studio dell' Ateneo Genovese o di altro Ateneo che chiedono l’ammissione al corso di laurea disponendo di almeno 12 CFU in insegnamenti corrispondenti a SSD previsti nell’ambito del corso;
  • gli studenti in possesso di Laurea o di Diploma Universitario triennale;
  • gli studenti che hanno già sostenuto il test presso il Polo di Imperia nel maggio 2017.

Informazioni sul test di accesso


I corsi di studio del Dipartimento di Economia non sono a numero programmato, tuttavia è obbligatorio (salvo esenzione) sostenere un test per la verifica delle conoscenze richieste per l'accesso ai corsi.
È possibile seguire le lezioni anche se non si è ancora sostenuto il test.
L'iscrizione al test è GRATUITA e avviene automaticamente con la compilazione della pre-immatricolazione on-line.
Il test è uguale per tutti gli studenti qualunque sia il loro titolo di studio (italiano o straniero).
Gli studenti con titolo di studio straniero hanno anche l’obbligo di sostenere il test di conoscenza della Lingua italiana e partecipare e ai corsi di italiano della Scuola di Lingua e Cultura Italiana per Studenti Stranieri, secondo le indicazioni dell'Ufficio SASS.
Le modalità di svolgimento del test sono distinte fra i corsi di Genova e quello di Imperia.
I risultati (superato o no) sono disponibili immediatamente.
Agli studenti che non lo superano viene attribuito un OFA (Obbligo Formativo Aggiuntivo) che deve essere assolto entro il primo anno, con modalità diverse fra i corsi di Genova e quello di Imperia. È possibile confermare l’iscrizione ai Corsi di laurea anche prima di aver sostenuto il test (di settembre), ma non è consigliabile, poiché dall’esito del test si possono trarre indicazioni utili per il migliore orientamento alla scelta del corso di studi universitario.

ATTENZIONE:
  • Il test può essere sostenuto una sola volta
  • Chi non fa il test non può sostenere gli esami del primo anno
  • Chi non supera il test deve assolvere l'OFA
  • Il mancato superamento dell’OFA impedisce di sostenere gli esami del secondo anno. Per proseguire gli studi sarà necessario assolvere l’OFA seguendo i corsi di recupero organizzati per l’edizione successiva di test.


Modalità di svolgimento del test a Genova


Le convocazioni al test sono organizzate secondo orari appositamente predisposti e pubblicati sul sito web del Dipartimento.
Il giorno del test ciascun candidato dovrà obbligatoriamente avere (pena l’esclusione dal test):
• un documento d’identità
• un appunto (non sul cellulare!) della matricola e della password di pre-immatricolazione (oppure delle credenziali unigepass assegnate a chi ha già confermato l'iscrizione).
ATTENZIONE! È consigliato avere con sé anche una penna. NON è consentito l'utilizzo di calcolatrici o altri dispositivi elettronici.
I cellulari dovranno essere consegnati, insieme a borsoni, valigie, ecc. (tutto ciò, comprese le borsette, andrà raccolto in un angolo dell'aula).

Modalità di svolgimento del test

Il test avverrà on line con domande uguali per tutti (anche per chi ha titolo di studio straniero).
Il software (cui sarà possibile accedere solo se in possesso della login e password ricevute in sede di pre-immatricolazione on line) proporrà tre prove distinte:
- 3 domande di matematica e logica (Attenzione! NON è ammessa la calcolatrice. Porta con te una PENNA per i calcoli)
- 3 domande di comprensione del testo in inglese
- 3 domande di comprensione del testo in italiano
Ciascuna prova è superata con 2 risposte corrette. Ogni candidato visualizza il risultato al termine di ciascuna prova.


Recupero OFA a Genova


Gli studenti che non hanno superato una o più delle tre prove del test di accesso (matematica, comprensione di un testo in inglese, comprensione di un testo in italiano) dovranno seguire il corso di recupero relativo alla materia per la quale il test non è stato superato al fine di assolvere all’Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA).
Le informazioni sui corsi di ricupero degli OFA sono indicate sul sito web del Dipartimento.
N.B.: Il mancato superamento dell’OFA impedisce di sostenere gli esami del secondo anno.
Gli studenti con titolo di studio straniero che non hanno superato il test di conoscenza della Lingua italiana (organizzato dall'Ateneo) dovranno obbligatoriamente frequentare anche i corsi di italiano della Scuola di Lingua e Cultura Italiana per Studenti Stranieri, secondo le indicazioni dell'Ufficio SASS.

Prepararsi al test di Genova


A che cosa serve il test?

Si tratta di un test di orientamento per chi vuole iscriversi ad Economia. L'esito del test non rispecchierà esattamente le attitudini e le competenze di ogni studente, ma ci si attende che chi non supera il test si interroghi sul perché, nel suo interesse.

Come prepararsi al test di accesso?
- ripassare matematica sui tuoi libri della scuola superiore
- leggere pagine in inglese e sforzarsi di capirle
- leggere i quotidiani (trascurando il gossip, la cronaca nera, lo sport)
- leggere pagine web di informazione, economia, politica
E poi …
Suggerimento 1 - noi ci attendiamo che uno studente di Economia legga un testo in italiano (ma anche in inglese), usando sufficiente attenzione per comprenderlo, anche se qualche parola non è di uso corrente.
Suggerimento 2 - Se non comprendi il brano in inglese che ti viene proposto...ti ricordiamo che la conoscenza della lingua inglese è oggi un requisito fondamentale, praticamente per qualsiasi lavoro qualificato che tu voglia fare da grande...e da noi, a Economia, serve ...
Suggerimento 3 - Se non sei riuscito a risolvere i quesiti di tipo quantitativo, dovresti chiederti se è stato un caso, o se davvero la tua preparazione in matematica è debole ... perché, a Economia, la matematica serve ...
Per consentirti di comprendere come verificheremo le tue conoscenze, ti invitiamo ad accedere ad una simulazione che ti permetterà di:
• esplorare il sistema nel quale dovrai agire per svolgere il test vero e proprio;
• avere un esempio dei quesiti che ti saranno proposti;
• consentire al software di “riconoscerti” il giorno del test.

Prova la simulazione del test!


Modalità di svolgimento del test a Imperia


Le date di convocazione e di svolgimento dei test vengono pubblicate sulla apposita pagina del sito web del Dipartimento.
Il giorno del test ciascun candidato dovrà obbligatoriamente (pena l’esclusione dal test):
  1. avere un documento d’identità
  2. avere un appunto (non sul cellulare!) della matricola e della password di pre-immatricolazione (oppure delle credenziali unigepass assegnate a chi ha già confermato l'iscrizione)

ATTENZIONE! È consigliato avere con sé anche una penna. NON è consentito l'utilizzo di dispositivi elettronici.
I cellulari dovranno essere consegnati all'ingresso, insieme a borsoni, valigie, ecc. (tutto ciò, comprese le borsette, andrà raccolto in un angolo dell'aula).

Modalità di svolgimento del test
Il test avverrà on line con domande uguali per tutti (anche per chi ha diploma di scuola straniero).
Il test di accesso sarà composto di 20 domande a risposta chiusa (quattro risposte possibili, di cui una sola corretta). Sarà superato in presenza di almeno il 60% di risposte corrette, vale a dire 12 risposte.
Le risposte errate o non compilate non daranno luogo a penalizzazione.
Il software, cui sarà possibile accedere solo se in possesso della login e password ricevute in sede di pre-immatricolazione on line, estrarrà da un pacchetto di domande di un database appositamente predisposto 20 domande in ordine casuale, distribuite come indicato di seguito:
- 2 domande di argomento economico
- 2 domande di argomento aziendale
- 2 domande di argomento giuridico-istituzionale
- 2 domande di argomento socio-psico-antropologico
- 2 domande di argomento geografico
- 2 domande di argomento storico
- 1 domanda di argomento artistico
- 3 domande di conoscenza e di comprensione della lingua italiana
- 2 domande di comprensione di un breve testo in inglese
- 2 domande di comprensione di un breve testo in francese
Alla chiusura del test, il risultato comparirà immediatamente a video.
Se il test non è superato viene descritto come superare l’OFA, con la seguente frase: “Non hai superato il test di verifica delle conoscenze richieste. Hai un OFA da assolvere seguendo le istruzioni che riceverai tramite email dall’indirizzo scienzeturismo@economia.unige.it”.


Recupero OFA a Imperia


Gli studenti che non hanno superato il test di verifica delle conoscenze richieste per l’accesso al corso di studi in Scienze del turismo: impresa, cultura e territorio dovranno affrontare la lettura, l’analisi e il commento scritto di un documento riguardante il settore turistico.
A questo scopo riceveranno apposita email con i documenti da utilizzare (di cui dovranno sceglierne uno) e con le specifiche indicazioni da seguire per predisporre una relazione in cui, a partire dal materiale fornito, si evidenzino opportunità, criticità e possibili prospettive del settore turistico italiano.
La relazione dovrà:
1. contenere l’indicazione di cognome, nome e numero di matricola dello studente autore dell’elaborato;
2. indicare il documento scelto;
3. avere una lunghezza compresa tra 12.000 e 20.000 caratteri, spazi inclusi;
4. essere un’elaborazione originale dell’autore (sarà sottoposta a verifica con software antiplagio).
La relazione dovrà essere contenuta in un file (scritto con un qualsiasi word processor), nominato con il proprio cognome e nome, e dovrà essere inviata via email all’indirizzo scienzeturismo@economia.unige.it entro la data indicata nella comunicazione contenente le istruzioni da seguire.
La relazione sarà valutata da apposita Commissione e, se ritenuta appropriata, determinerà la registrazione d’ufficio dell’assolvimento dell’OFA, senza ulteriori comunicazioni.
Qualora la relazione presentasse anomalie o criticità, verrà preso contatto via email con l’autore per richiedere eventuali modifiche o integrazioni.
È importante ricordare che:

  • Il mancato assolvimento dell’OFA a seguito del non superamento del test impedisce l’inserimento del piano di studio del secondo anno. Per proseguire gli studi sarà necessario comunque assolvere l’OFA.
  • Gli studenti con titolo di studio estero che non hanno superato il test di conoscenza della Lingua italiana dovranno obbligatoriamente frequentare il corso di recupero di Italiano organizzato dall’Ateneo.

Prepararsi al test di Imperia


Vuoi prepararti per il test di accesso?
Leggi qui... non troverai indicazioni di libri o manuali brevi da consultare, ma alcune chiavi di lettura e qualche suggerimento utile (almeno, lo speriamo!).

Perché il test?

Perché è un obbligo di legge dal 2008, ma soprattutto perché riteniamo sia utile per orientarsi a chi vuole iscriversi a Scienze del Turismo: Impresa, Cultura e Territorio.
Naturalmente noi non pensiamo che l'esito del test rispecchi esattamente le attitudini e le competenze di ogni studente, ma ci attendiamo che chi non supera il test si interroghi sul perché, nel suo interesse.
Ecco allora alcuni suggerimenti:
Suggerimento 1: noi ci attendiamo che uno studente di Scienze del Turismo: Impresa, Cultura e Territorio legga un testo in italiano (sia esso tratto da un quotidiano, una rivista scientifica, un sito web, un romanzo, una circolare ministeriale, …), usando sufficiente attenzione per comprenderlo, anche se qualche parola non è di uso corrente.
Suggerimento 2: se hai difficoltà a comprendere brani in inglese e francese ... ti ricordiamo che la conoscenza delle lingue è oggi un requisito fondamentale, praticamente per qualsiasi lavoro qualificato tu voglia fare, tanto più nel settore turistico.
Suggerimento 3: se hai difficoltà a risolvere quesiti di tipo quantitativo, dovresti chiederti se è un caso, o se davvero la tua preparazione matematica è troppo debole ... perché, per affrontare i problemi economici e aziendali, anche del settore turistico, la matematica, almeno un po', serve.
Suggerimento 4: il Corso in Scienze del Turismo: Impresa, Cultura e Territorio ha uno spiccato carattere multidisciplinare, per cui ci attendiamo che i tuoi interessi spazino dal diritto all’economia, dalla politica alla sociologia, dalla storia alla geografia, dalla letteratura all’archeologia, …
Suggerimento 5 : inoltre, è molto importante che tu sia consapevole che tutte le nostre discipline si riferiscono alla realtà che ci circonda; se non sei interessato a quello che avviene intorno a te e i tuoi interessi si limitano alla famiglia, agli amici, all'uscire la sera, a chattare, twittare, allo sport, alla musica, al look, ... se non sei interessato ad altro, probabilmente non sei pronto per Scienze del Turismo: Impresa, Cultura e Territorio.

Come prepararsi al test di accesso?
  • ripassare la storia del Novecento
  • leggere i quotidiani
  • leggere pagine web di informazione, economia, politica
  • leggere pagine in inglese e francese e sforzarsi di tradurle
  • ascoltare la radio, la tv ... e anche gli adulti
  • osservare: la gente che è rimasta in città, la distribuzione per età anagrafica dei residenti, i flussi di visitatori e turisti, i negozi chiusi (non per ferie), lo stato di manutenzione della città, lo stato di conservazione di un borgo medioevale, la ricchezza del nostro patrimonio artistico, le tipicità enogastronomiche locali, la bellezza di un tratto di litorale incontaminato, il rapporto qualità/prezzo dei servizi offerti dalle strutture ricettive, le offerte last minute, i prezzi dei voli low cost, il traffico, l'affollamento dei bus, le code davanti ai musei, ...

E ora, prova la simulazione del test!